Opere

Come preannunciato nell’articolo in cui si parla di collaborazione e paternità delle opere, andremo qui a presentare, man mano, alcuni degli artisti di Fate gli Gnomi con SOLO ALCUNE delle loro opere, che in realtà sono molte di più, così i nostri visitatori potranno collegare i lavori ai loro artefici. Sono opere create con poco, carta, legno, colla, colori e molto materiale di recupero. Molto lavoro, passione, speranza di portare una testimonianza del bello e del fare, da soli o insieme, per il paese, per rendere più ricca la vita nostra e degli altri.

Andiamo ora a presentarvi Beppe Gioda. Operaio e contadino, persona semplice, legata alla terra. Nell’associazione ha trovato modo di far emergere dei talenti nascosti. Le sue sono opere che stupiscono perché ci troviamo ad avere un artista praticamente finito, completo, senza aver fatto un ” percorso”. Ecco qua i suoi orologi. Una meraviglia.

01

2
Un quadro. Rappresenta ciò che Beppe ha visto un giorno in una strada in campagna. Un vecchio guanto posato per terra, il segno di pneumatici…le nocciole.

 

3

 

4
Quadro composto con un pezzo di corteccia d’albero.

 

5
Gli orologi sono la passione di Beppe.

 

6

 

8
Composizione. Chi non ha mai avuto un nido fra i piedi?

 

9
Qui si che bisogna avere un bel polso!

 

10

 

11

 

12
Anche la ruota di un carro può diventare un orologio.

 

13

 

14

 

15

 

17

 

16

 

16[1]
Questi due sembrano veramente marito e moglie. Partiti dalla campagna, in corriera, arrivati al mercato in città, con la loro originalità rustica e ribelle, solitari e incuranti delle convenzioni.

5[1]
Su questi giornali, sempre brutte notizie!
Carnevale_2014_011[1]

 

17[1]
Ecco qui un bell’esempio di collaborazione. Cavallo di Fiorenza, conducente di Beppe.

0nonno2[1]

 

 

 

Opere di Adele    Adele-150x150[1]

 

adele

 

00triciccl
Maschera di Adele

 

058[1]

 

 

 

Opere di Marina    00Marina

 

1uadro

 

car-34[1]
Dolci finti

0Marina1

 

2013bosco096[1]

 

 

carta15[1]

 

carta21[1]
Fiori giganti
2013boscoLuigi05[1]
Chi mai poteva cucirsi tutti questi pezzi bianche e neri per la scacchiera gigante? Marina.

 

Opere di Fiorenza          00fior 

 

car-001[1]
Fare una mano gigante non è niente, il difficile è trovare chi te la monta su un tetto!

stampa_21[1]
Questa semplice opera è diventata il simbolo del Bosco Fatato.
2013bosco014[1]
Il veliero dei pitati.
 

 

 

20Fio
Collaborazione: uovo di Fiorenza, cartelloni di Marina. Questa opera è stata posizionata a sorpresa a Pasqua 2014 e ha stupito i passanti

 

IMG_20140925_154018-1024x576[1]
Maschere e pupazzi
carnevaleForse01[1]
Maschere per cernevale.
201320[1]
Questo è stato un lavoro immane. Perché la scacchiera ha così tanti pezzi?
 

bosco14C04[1]

 

201308[1]
Una piccola storia vera: quando i pezzi bianchi e neri venivano posti fuori ad asciugare, attiravano una gazza, forse per via del colore. Si avvicinava e faceva un gran baccano, con strida e svolazzi. Non si lasciava neppure intimidire dai gatti. Ha finito per farsi il nido e mettere su casa qui vicino.
201317[1]
Gli scacchi in preparazione invece attiravano i gatti.
liberlula35[1]
La dama con i cigni si trova presso l’associazione culturale Liberlula.

liberlula34[1]

 

 

Opere di Lucia  Lucia-150x150[1]  car-68[1]

 

lucia1
Lucia si è prodigata nei costumi. In due anni, ha cucito circa 60 costumi, a mano, senza usare la macchina, perché dice che la velocità le fa paura…E’ stata ben veloce lo stesso!

 

Brandafeu_Festa-2162[1]

 

car-1[1]

 

32[1]

 

Carnevale2014-Fiorenza_(10)[1]

 

car32[1]

 

 

germogli2[1]
Disegni, disegni, disegni…Lui dice che sono disegni da niente, sciocchezze, ma sono originali e pieni di vita. Gigi poi collabora molto per il sito e meno male che c’è lui.
Opere di Gigi   gigi   

 

 

Opere di collaboratori vari. Molte persone, anche se non fanno parte dell’associazione, spesso ci aiutano.

 

00elefant
Opera di Marco della compagnia dei Germogli.

 

collab1
Maschera di Fiorenza, meccanismo che le fa aprire e chiudere gli occhi di Giorgio, nonno di Marco.

 

bosco14L41[1]
Casetta delle fate che apre e chiude le finestre illuminate, sempre di Giorgio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Man mano, andremo ad aggiungere altre opere.

 

Lascia un commento