Fotostorie

Logo dell'associazione

Per i grandi e i più piccini abbiamo costruito alcune FOTOSTORIE con i nostri burattini e le nostre maschere. Altre ne seguiranno, nel tempo.                                                           

                                                               “LA REGINA GRANDEDAM”  

IMG_20140925_153411
LA REGINA GRANDEDAM
castello
ABITAVA IN UN CASTELLO,

 

IL CATTIVO RE PORCELLO

 

HA RUBATO IL SUO CASTELLO
E LA POVERA REGINA ORA STA IN UNA CASINA

 

LA REGINA SI DIS-

 

IMG_20140925_154435
MA LA CORTE, CHE LA AMA,

 

IMG_20140925_154018
FA CORAGGIO ALLA GRAN DAMA.
top01
NELLA CASA C’E’ UN TOPINO

 

IMG_20140925_154347
SI NASCONDE, POVERINO, PER SFUGGIRE A QUEL MICINO.

 

IMG_20140925_155740
NELL’ARMADIO FORSE STA

 

IMG_20140925_155749
LA REGINA NON LO SA.
pera2
LA REGINA ANCORA S-

 

princip1
CHE IL SUO NOBILE FRATELLO,CON LA PIUMA SUL CAPPELLO,

 

porcello3
MUOVA GUERRA AL RE PORCELLO

 

IMG_20140925_154220
E LE RENDA IL SUO CASTELLO.

 

IMG_20140925_160900
E DAVANTI ALLA CASINA
IMG_20140925_161213
STANNO TUTTI STAMATTINA

 

princip2
ASPETTANDO QUEL FRATELLO

 

porcello4
CHE SCONFIGGA IL RE PORCELLO

 

IMG_20140925_155848
E RIPRENDA IL BEL CASTELLO.

                                                                           FINE

girotondo
Girotondo di fate e gnomi (disegno di Gigi)

                                                                     PIEDI GIGANTI

0casa
NELLA CASA DAL LUNGO BALCONE
01fate
ABITAVAN TRE SOLE PERSONE: FATA PEPPA E FATA PEPPINA
02fate
UNA VECCHIA E L’ALTRA BAMBINA,
0nonno1
CON IL NONNO, UN TIPO SPECIALE
0nonno2
TUTTO IL GIORNO SI LEGGE IL GIORNALE.
0orme1
STAMATTINA, NEL PRATO DAVANTI, CI SONO ORME DI PIEDI IMPORTANTI.
0orme2
CHI SARA’ CHE NELLA NOTTE CAMMINA QUI DAVANTI ALLA NOSTRA CASINA?
0spiare1
INDAGARE BISOGNA E SPIARE
0spiare2
CHI DI NOTTE VIEN QUI A CAMMINARE.
0gnomo1
COSI’ SCOPRON, LE FATE CURIOSE, CHE CHI PASSA E’ UNO GNOMO PICCINO
0gnomo2
CHE HA DEI PIEDI PERO’, POVERINO, CHE NON SEMBRANO DI UNO GNOMETTO
0casetta
MA DI UN GIGANTE PIU’ ALTO DEL TETTO.

                                                                                     

FILASTROCCA DI UN ALBERO SOLO

Questa è la storia di un albero antico

sempre da solo, senza un amico

e cento gli inverni e cento le estati

pian piano col tempo son ora passati.

L’albero antico alla luna sospira

al vento lui parla, alla brezza che spira

e gli muove le foglie ma non gli risponde

e come potrebbe un vento d’altronde.

Ma ecco che capita un fatto assai strano,

arriva un gigante e vien da lontano.

E’ stanco e ha bisogno di un posto perfetto

che faccia da casa e magari da letto,

così dice all’albero, in modo educato,

e dopo essersi a lui presentato,

che la sua amicizia gli sarebbe gradita

per farsi con lui una bella dormita.

L’albero solo è contento, felice,

di accomodarsi subito dice,

e quando il gigante lo abbraccia il suo cuore

di albero batte, ma non fa rumore.

 

 

 

 

Lascia un commento